WELFARE CONSULTING

1. CONOSCERE

Si mappano i benefit già esistenti e si analizzano le caratteristiche demografiche della popolazione aziendale per cogliere tutte le diversità presenti in Azienda e comprendere le esigenze dei lavoratori e dei loro nuclei familiari.
L’analisi avviene con una survey interna e alcuni focus group o colloqui individuali.
Dai risultati ottenuti si elabora il piano, tenendo conto delle risorse disponibili, del trattamento fiscale e contributivo riconosciuto alle varie prestazioni, del possibile impatto amministrativo e del livello di flessibilità che l’Azienda è disposta ad offrire. 

2. FINANZIARE

I benefici fiscali per l’Azienda fanno riferimento agli artt. 51 e 100 del TUIR e alla Legge di Stabilità 2017. Infatti, un sistema di benefit e servizi ad integrazione del sistema retributivo monetario non costituisce reddito da lavoro dipendente. Rientrano in questi benefit e servizi: spese scolastiche e di formazione, mutui e prestiti, cassa sanitaria, previdenza complementare, convenzioni con esercizi commerciali, servizi legati al tempo libero, allo sport e alla cultura.

3. REALIZZARE

In questa fase, Innova supporta l’Azienda nell’impostazione e realizzazione di programmi di intervento che si strutturano in un piano di welfare aziendale. Forniamo inoltre tutte le informazioni per la creazione di regolamenti e strumenti operativi. 

4. COMUNICARE

In questa fase occorre definire in modo appropriato i contenuti e gli strumenti per attuare efficaci politiche di comunicazione del piano di welfare aziendale. Serve definire criteri e strumenti per un monitoraggio costante dell’attuazione del piano.

5. MISURARE

I risultati del piano di welfare aziendale vanno verificati periodicamente e lo stesso piano deve essere rivisto ed aggiornato alla luce dell’evoluzione della popolazione aziendale e di fattori esogeni. Occorre pertanto definire strumenti, obiettivi e indicatori e il processo deve essere circolare, in un’ottica di continuo miglioramento dell’offerta aziendale in materia di welfare.

6. CONNETTERE

Obiettivo finale è la costruzione di un modello di welfare 4.0, adeguato alle PMI, attento al territorio e volto a superare la frammentazione delle risorse e delle risposte. Il modello che Innova propone intende promuovere l’offerta dei servizi attraverso sportelli territoriali, i WelfarePoint, che rappresentano piattaforme locali che offrono vere e proprie consulenze personalizzate per rispondere ai bisogni dei lavoratori e delle loro famiglie, con un’attenzione a tutta la comunità locale.

 

Le altre soluzioni:

welfare-colsulting
piazza dei servizi
tre-cuori
service design thinking
Back to Top