WELFARE CONSULTING

1. CONOSCERE

Si mappano i benefit già esistenti e si analizzano le caratteristiche demografiche della popolazione aziendale per cogliere tutte le diversità presenti in Azienda e comprendere le esigenze dei lavoratori e dei loro nuclei familiari.
L’analisi avviene con una survey interna, dai risultati ottenuti si elabora il piano, tenendo conto delle risorse disponibili, del trattamento fiscale e contributivo riconosciuto alle varie prestazioni, dei servizi che l’Azienda è disposta ad offrire. 

2. INNOVARE

Si gestisce un gruppo di lavoro, attivando un percorso partecipativo anche grazie al WelfareDesign. Un laboratorio  che utilizza il nostro toolkit con l’obiettivo di accompagnare l’organizzazione in un percorso di co-progettazione. Il laboratorio è basato sulla metodologia del “design thinking”, che rappresenta un approccio efficace alla risoluzione di problemi ed all’ideazione di nuove soluzioni, centrate sui bisogni della persona e sullo sviluppo di servizi innovativi. 

3. FINANZIARE

I benefici fiscali per l’Azienda fanno riferimento agli artt. 51 e 100 del TUIR e alla Legge di Stabilità 2017. Ma il nostro percorso ha come cardine il coinvolgimento attivo dei lavoratori per incrementare la produttività, ridurre gli sprechi e migliorare le performance aziendali.

4. REALIZZARE

In questa fase, Innova supporta l’Azienda nell’impostazione e realizzazione di programmi di intervento che si strutturano in un piano di welfare aziendale. Forniamo il supporto tecnico per la creazione del regolamento aziendale ed affianchiamo l’impresa per la scelta degli strumenti più adeguati.

5. COMUNICARE

In questa fase occorre definire in modo appropriato i contenuti e gli strumenti per attuare efficaci politiche di comunicazione interna ed esterna del piano di welfare aziendale.

6. MISURARE

I risultati del piano di welfare aziendale vanno verificati periodicamente e lo stesso piano deve essere rivisto ed aggiornato alla luce dell’evoluzione della popolazione aziendale e di fattori esogeni. Occorre pertanto definire strumenti, obiettivi e indicatori per un miglioramento continuo dell’offerta.

7. CONNETTERE

Crediamo in un welfare che vada oltre alle mura dell’azienda, un welfare aziendale attento al territorio e volto a superare la frammentazione delle risposte. Il modello che Innova propone intende promuovere l’offerta dei servizi attraverso sportelli territoriali, i WelfarePoint, ovvero agenzie locali che offrono supporto per l’utilizzo della piattaforma informatica e una consulenza personalizzata per rispondere ai bisogni dei lavoratori e delle loro famiglie, con un’attenzione a tutta la comunità dove l’impresa opera.

 

Le altre soluzioni:

welfare-colsulting
piazza dei servizi
tre-cuori
service design thinking
Back to Top